OnePlus One due anni dopo

Il mio primo cellulare è stato il mitico Nokia 3310 e dopo averne cambiati una mezza dozzina ero convinto che non avrei mai speso più di 200 euro per un telefono. Questo finché non ho scoperto OnePlus One, smartphone realizzato da una giovane azienda dallo spirito innovativo e con forte orientamento al cliente. OnePlus One (OPO) coniugava un hardware da top di gamma al prezzo imbattibile di 299 euro, ma non era in libera vendita. Era infatti necessario iscriversi al forum OnePlus e ricevere un invito con un codice in grado di “sbloccare” l’acquisto.

Sono passati due anni da quando ho ricevuto il mio OnePlus One e nonostante l’utilizzo quotidiano e l’aggiornamento costante delle applicazioni non riscontro alcun segno di cedimento da parte della batteria o dall’hardware.

La fotocamera permette di realizzare video 4K e immagini di ottima qualità e come potete vedere dalle foto scattate nell’estate 2016 è ancora oggi in grado di soddisfare tutte le mie esigenze.

screenshot_20161023-125756    img_20160813_182206  img_20160917_072216

L’idea dei fondatori di OnePlus era di offrire, oltre al telefono, una gamma di prodotti in grado di attirare l’attenzione del cliente e nel mio caso ha funzionato alla grande. Insieme a OnePlus One ho acquistato anche la custodia dedicata e successivamente il powerbank, la t-shirt “Never Settle“, l’OTG cable.

Recentemente rilasciato OnePlus 3 e ci sto facendo un pensierino… e comunque sia il prossimo telefono sarà rigorosamente OnePlus!

img_20160819_165744  img_20160821_005556-pano